Intervista durante l’Happening della cultura

happeningok.jpgA febbraio ho presentato il mio libro durante la manifestazione Happening, manifestazione di Arte, cultura e spettacolo che si è tenuta il 9-10-11 febbraio al circolo Pavese di Bologna, tre giorni di happening in cui si sono alternati artisti della parola, delle forme, del movimento, dello spazio e della musica. Evento patrocinato dal Comune di Bologna, e dal Quartiere
Saragozza.
Durante la presentazione sono stato intervistato dalla giornalista Dora Caprese allego l’intervista.

Come è nata l’idea di questi racconti?

Ho iniziato a scrivere racconti prima di cimentarmi nella scrittura di un romanzo. Questi racconti non sono frutto di una idea, i racconti prendono forma da soli. Io amo pensare a parole che come animate da una magia, prendono vita e si dispongono da sole con ordine, per poi dare vita ad un racconto o ad un romanzo. Sono le parole stesse che sono vive e che voglio raccontare qualcosa, io sono solo il tramite.
Spesso mi capita di leggere una storia, un racconto e dire bello ma chi lo ha scritto e poi scoprire che lo avevo scritto io. Forse i nostri ospiti non capiranno e mi prenderanno per matto ma è cosi, forse un artista deve essere un pò matto per uscire dagli schemi e creare qualcosa di diverso.
Io inizio con una parola che mi ha colpito, spesso è una parola di una canzone che amo sentire mentre scrivo e incomincio a scrivere. Scrivo senza seguire le regole che ci hanno insegnato a scuola e lentamente il racconto o il romanzo prende vita. E’ bello vedere che un dettaglio che avevi scritto e sembrava senza senso, si collega e acquista un senso nelle pagine successive di un romanzo.
Io dico sempre che è una forma di magia, un dono.
Lentamente ho incominciato ad accumulare tanti racconti, ne ho scritti veramente tanti, ne ho scelto insieme alla casa editrice un certo numero e cosi è nato il libro, l’ho chiamato “racconti del cuore” all’inizio era “racconti del mio cuore” perché questi racconti nascono dal mio cuore, ho cercato di esprimere con le parole i sentimenti che ogni persona prova, sentimenti normali, come l’amore l’amicizia, la delusione, la paura, l’abbandono, la felicità.
Il complimento più bello è stato quello di una ragazza che mi ha detto che si era emozionata, era riuscita a provare le emozioni che avevo provato io mentre scrivevo e che volevo trasmettere a chi avrebbe letto.

 La prima pubblicazione sull’amore, perchè?

In realtà non ho scelto io di parlare dell’amore è lui che mi ha scelta per farsi raccontare, Forse il motivo è che è la cosa più importante nella nostra vita, nel libro parlo sì di amore, ma di amore a 360 gradi, parlo di amore tra donna e  uomo, ma anche di amicizia e quindi di amore tra due persone delle stesso sesso, tra amici , di amore tra gli uomini e gli animali, di amore per i nostri genitori, di amore in generale.
La gente non lo dice ma le sofferenze più grandi, quelle che ci hanno fatto anche crescere sono legate all’amore, alla felicità legata all’amore e anche quelle legate all’abbandono, alla perdita. Certo essere licenziati è grave e doloroso, ma molto di più essere lasciati dalla propria compagna, anche iniziare un lavoro nuovo è bello e stimolante, ma molto di più conoscere ed innamorarsi di una ragazza, pensate all’emozione delle prime volte in cui si esce assieme oppure alla prima volta in cui si fa l’amore.
Forse proprio in questo momento c’è bisogno di amore visto che stiamo diventando sempre più egoisti e sempre più menefreghisti e viviamo in una cultura dove molti pensano che l’amore si compri con i soldi e dove nessuno sa sacrificare se stesso per amore.
E allora, alla luce di questo, che cosa c’è di più bello di parlare di amore, di cuore.

 Il sogno è un elemento ricorrente del suo libro, ma secondo lei che cosa è il sogno?

 Mi piace sognare sia durante la notte, sia nella vita, credo che i sogni siano parte della nostra vita, credo che sia importante sognare ed è importante lottare perché nessuno ci rubi i nostri sogni, il sogno e la ricerca della realizzazione delle nostre aspirazioni e vivere precedentemente un obbiettivo che vogliamo realizzare. Per chi ama sognare, la vita è più bella perché trova lo spazio per immaginarla come vorrebbe che fosse ed immaginare una vita diversa e già se vogliamo un po’ come modificarla.
Dopo tutto, spesso è il sogno che ci da la maggiore soddisfazione, pensiamo a quando dobbiamo comprare la macchina nuova, incominciamo già a pensare come sarà guidarla, alla soddisfazione che proveremo, alla soddisfazione nel farla vedere ai nostri amici e poi ci accorgiamo che spesso abbiamo avuto più piacere nell’immaginarla che nell’usarla i tutti i giorni.
E cosi è anche nell’amore, nella vita, nel lavoro ecc
E’ bello realizzare un sogno, ma forse te lo godi di più prima di realizzarlo. La cosa più importante e non farsi rubare i sogni, ci sono tante persone che probabilmente non sono capaci di sognare che amano rubare i sogni degli altri, non lasciamo che nessuno ci rubi i sogni e non lasciamo che nessuno ci dica che non ci riusciremo, a realizzarli e continuiamo a sognare. Questo di essere insieme a voi e un sogno, sapete quanti mi hanno detto non ce la farai,  lascia perdere, non troverai un editore e poi nessuno comprerà il tuo libro e poi e poi .

La sua penna molto semplice ricorda quella di un bambino, l’ingenuità e la freschezza di pensiero e nello stesso tempo quella nota di saggezza tipico di chi ha vissuto. In pratica, il bimbo dentro l’adulto. Quanto è importante nella nostra esistenza essere bambini?

Questa domanda mi piace molto perchè esprime a pieno il mio modo di essere, non dobbiamo mai dimenticare che siamo stati bimbi, non dobbiamo dimenticare di saper giocare nella vita come i bimbi, non dobbiamo mai dimenticare di saper
sognare come il bimbo che siamo stati.
Forse l’unico momento in cui torniamo bambini è quando ci avviciniamo ad un bimbo piccolo. In realtà dovremmo sempre ricordarci che dentro di noi c’è un bimbo.
Provate a guardare i bimbi, io guardavo qualche giorno fa alcuni bimbi ad un parco giochi, incominciano giocare immediatamente come se si conoscessero da sempre, anche quando non si conoscono, ridono tra di loro, si spingono, corrono sono pieni di energia. Possibile, io mi chiedo che se vado ad una festa tra adulti, dove non conosco nessuno. non ci si possa comportare come farebbe un bimbo che va ad una festa di bambini senza conoscere nessuno. Dopo poco i bimbi lì vedi chiacchierare, correre, scherzare, lì vedi come dicevo prima spingersi, avere un contatto fisico.
Un bimbo quando ama lo fa senza interesse, quando si cimenta in una nuova avventura lo fa buttandosi, ma anche ridendo di eventuali insuccessi e poi riprovandoci come se niente fosse accaduto .
Non so perchè la vita ci faccia cambiare, i bimbi sorridono sempre, chiaramente parlo di bimbi normali, in una situazione socio economica normale, mettiamo dieci bimbi attorno ad un tavolo per una riunione e mettiamo dieci adulti e vediamo cosa salta fuori.
Vivere un pò con la spensieratezza del bimbo, non prendendoci troppo sul serio, sia nelle vittorie, sia nelle sconfitte, provando di nuovo dopo le sconfitte, sorridendo aperti al mondo, agli altri, con la curiosità di un bimbo, forse questa e la ricetta per vivere la vita .

I suoi racconti sono pregni di amore. L’amore rubato, l’amore lecito, l’amore scomparso, l’amore rifiutato, l’amore inconsapevole…, l’amore e il sesso. Oggi secondo lei c’è più amore o più sesso?’

Difficile dire se c’è più sesso o amore, mi piace pensare che ci sia più amore, forse spesso l’amore è dipinto con il cuore del sesso.
Spesso nella nostra ricerca di amore, ci accontentiamo del sesso, siamo talmente alla ricerca di amore, di emozione, di sentimento, ma anche di attenzioni, di condivisione, che pur di averli prendiamo il sesso come sostitutivo di tutto il resto.
Spesso abbiamo paura di amare, mente un bimbo non ha mai paura di amare e rifiutiamo l’amore perchè l’amore e rischio e un pò come giocare a carte, a poker, puoi stare a guardare gli altri che giocano e cosi non vincerai mai, oppure puoi giocare, puoi puntare poco e rischiare poco o puntare forte, in questo caso puoi vincere molto o perdere molto. Noi ci siamo abituati a guardare gli altri   che giocano, oppure a puntare poco cosi ci facciamo poco male se perdiamo. E quindi sesso mantenendo i piedi ben piantati per terra. Pensate invece quando si è innamorati, pensate alle notti passate abbracciati, quelle notti in cui il tempo non ha più lo stesso valore, in cui il tempo si dilata, un minuto diventa un ora, oppure un ora diventa un secondo .

Lei ha detto: “spesso mi sento un pittore perchè mi piace dipingere un momento della vita, amo bloccare un sentimento, una emozione,  usando tutti i colori di cui dispongo”. Quali sono i suoi colori?

Mi piace pensare che per esprime una emozione si debba bloccarla dentro al cuore, come una foto. Mi avevano insegnato anni fa a pensare ad un momento corrispondente all’emozione che volevo provare, facciamo questo esercizio pensate ad una emozione pensate, ad un momento della vostra vita che l’avete provata e poi fotografate questo momento, fate una foto a colori del momento mettete nella foto anche il calore del sole, se c’è il sole, l’odore dei fiori se siete in un prato o il profumo della compagnia se siete con una persona e poi mettete questa foto dentro ad una piccola scatola dentro al cuore.
Quando io devo scrivere di una emozione vado a cercare la foto a cui corrisponde l’emozione che voglio descrivere e poi incomincio a descriverla, potrei dipingerla perchè la vedo, la sento, vedo i colori ma non sono capace di dipingere e allora utilizzo le parole come fossero colori e cerco con le parole di descrivere le sensazioni, le emozioni. Mi piace usare i colori forti, le linee decise, colori caldi e vivi, mi piace mettere insieme al colore, gli odori

Quali sono i suoi progetti futuri di scrittore?

Ho finito do da poco un romanzo che sto correggendo è una storia d’amore molto bella, ma non potrei dire altrimenti, una storia complessa, molto emozionante. L’ho letto tante volte per correggerlo e ancora oggi mentre lo rileggo provo emozioni forti, quelle che spero proveranno i lettori che vorranno leggerlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...