Un piccolo commento al libro di Alessandro Bastasi

Ho letto con piacere il libro di Alessandro Bastasi “La fossa comune”.

Il libro di Alsssandro Bastasi

Il libro di Alsssandro Bastasi

Devo premettere che il titolo all’inizio, prima di iniziare a leggerlo, mi aveva creato aspettative diverse da quello che poi ho trovato leggendolo.
Il libro mi piaciuto, la storia di Vittorio è molto intensa, vedo in questa storia, ed Alessandro confermerà se è così, tanti spunti biografici. La passione per il teatro e forse anche l’amore e la conoscenza per la Russia.

 

Il personaggio di Vittorio mi ha coinvolto, forse perché in alcuni momenti mi sono immedesimato nell’uomo sognatore, sempre pronto a buttarsi in una nuova storia, pronto a mettere in discussione le certezze raggiunte, un uomo che vive fisicamente e attivamente la vita fino all’ultimo momento, un uomo che alla fine dimostra di credere in un sogno pazzo e irrealizzabile e lo vive.

Vittorio che cade durante la sua vita tante volte e tutte le volte si rialza, ma sempre in modo semplice, mai sopra le righe sempre con discrezione, un uomo pronto a sacrificare se stesso per un sogno ed anche qui con semplicità.

Un uomo che rincorre spesso sogni irrealizzabile e alle volte, se ne stufa, un personaggio che lotta contro un mondo molto più grande di lui, che spesso lo schiaccia e lo sbatte a terra, un personaggio che però rinasce, forte delle persone che gli stanno attorno, aperto alle persone semplici che lo amano per quello che è e non certo per quello che fa, che lo amano per le sue idee e per i suoi pensieri.

Un bel romanzo che alle volte mette un po’ tristezza e ti lasci un po’ l’amaro in bocca, l’amaro della delusione, dell’impotenza, che Vittorio riesce alla volte a vincere, ma che alla fine lo schiaccia.

Grazie Alessandro per avermelo inviato.

Annunci

Riscaldamento della terra?

In mondo si interroga sui problemi del riscaldamento della terra, le associazioni ambientaliste chiedono interventi urgenti all’Euorpa e l’Italia, che è sempre attenta ai problemi ambientali (in europa siamo gli ultimi nella produzione di energia eletrica alternativa non inquinante, strano siamo gli unici che non abbiamo centrali nucleari e dovremmo essere i primi ad incentivare la produzione di energia eletrica alternativa).

Come dicevo il governo Italiano sempre attento ha risolto dopo una lunga trattativa costata molta fatica e ingenti somme. 
Il govermo ha strappato alla vigorsol l’scoitattolo scoreggione, con quello sono sicuri risoleveranno i problemi del riscaldamento del pianeta e anzi con una serie di trasferte ben remunerate porteranno l’orsetto in giro per il mondo.

 Un altro successo del governo Italiano che si contraddistingue per attenzione all’ambiente e ai problemi dei cittadini e del mondo.

http://video.libero.it/app/play?id=8e4565cf1ca56530cec583a1607e877f&q=tag:pinguini

Ho comprato un piccolo libro

libri

libri

Ho comprato un libro mi attirava il titolo “ascolta il tuo cuore esso conosce tutte le cose”.

 

 

A casa poi ho cominciato a sfogliarlo e con sorpresa ho trovato al suo interno una dedica.

Mi sembrava di averlo sfogliato in libreria e della dedica nessuna traccia che strano .

La dedica scritta a mano dice “L’AMORE è LA GUIDA E IL CAMMINO”

Io sarò matto ma credo che i libri ci parlino, ho sfogliato ancora il libro e mi si è aperto a pag 147 ed il mio occhio è caduto su una frase, è un cuore che parla con un ragazzo:

“Per ogni uomo sulla faccia della terra c’è un tesoro che lo aspetta , disse il cuore. Noi, i cuori solitamente parliamo poco di questi tesori, perché gli uomini ormai non vogliano più trovarli, ne parliamo solo ai bambini.

Poi lasciamo che la vita indirizzi ciascuno verso il proprio destino. Ma purtroppo, soltanto pochi seguono il cammino tracciato per loro, il cammino della loro leggenda personale della felicità.

Allora noi, i cuori, parliamo a ciascuno sempre sottovoce, non tacciamo mai. E ci auguriamo che le nostre parole siano udite: non vogliamo che gli uomini soffrano perché non hanno seguito il proprio cuore.

Ma perché mai i cuori non suggeriscono agli uomini di continuare a seguire i propri sogni?

Da quel giorno il ragazzo comprese il proprio cuore e gli chiese di non abbandonarlo mai. E lo pregò, quando egli si fosse trovato lontano dai propri sogni, di stringergli il petto e mandargli così un segnale di allarme.
Il ragazzo giurò che, ogniqualvolta avesse udito questo segnale lo avrebbe ascoltato.”

Pag 53 “Ed il ragazzo pianse Pianse perché Dio era ingiusto e ripagava in questa maniera quelli che credevano nei propri sogni  Adesso sono triste ed infelice che cosa faro? Sarò più amaro e non mi fiderò più di nessuno? Odierò tutti coloro che hanno trovato un tesoro nascosto”.

Ho aperto a pag 157 “ non abbandonarti alla disperazione, altrimenti non riuscirai a parlare con il tuo cuore. Chi conosce la propria leggenda personale conosce tutto ciò che ha bisogno di conoscere. Soltanto una cosa rende impossibile un sogno: la paura di fallire.

Io non ho paura di fallire, ma non so proprio come farlo…, allora dovrai impararlo. La tu vita dipende da questo. E se non ci riuscirò? Morirai mentre starai vivendo la tua leggenda Personale. E’ assai meglio che morire come migliaia di altri uomini, che non hanno mai saputo che la  leggenda personale esiste”.

Non credo che sia un caso tutto quello che ci succede tutto quello che leggo.

Le parole lo so contano poco.

Spesso tante altre cose parlano di più di tante parole.

Adesso apro il libro per l’ultima volta Pag 143 “ASCOLTA IL TUO CUORE ESSO CONOSCE TUTTE LE COSE, perché è ORIGINATO DALL’ANIMA DEL MONDO, E UN GIORNO VI FARà RITORNO”.