Che tranquilità

Avete notato come si sta bene senza politici in televisione, senza politici nelle piazze, senza telegiornali che parlano di politica.
Non so voi ma mi ero stufato di vedere in ogni trasmissione i faccioni dei nostri politici, in ogni trasmissione parlare agli Italiani tutti i giorni.
Io vi tolgo l’ici ed io il bollo, allora io vi tolgo questo, ed io quest’altra cosa, che bello. Non so se avete mai visto durante la notte le televendite, se compri una bottiglia di vino ti regalo la bicicletta, la tv ed il videoregistratore e solo per oggi lo stereo.
Nono vedo molte differenze.
Per fortuna è passato e adesso vediamo chi ha vinto.
Poi loro lo sanno gli Italiani hanno la memoria corta e tra pochi mesi chi si ricorderà più se era l’ici che ci dovevano togliere o il bollo o tutte e due oppure no, forse erano promesse che riguardavano le precedenti legislature, oppure no?

Purtroppo è durata poco pochi giorni e da oggi pomeriggio eccoli di nuovo, tra poco li vedremo in televisione, nei telegiornali, tutti contenti anche quelli che hanno perso miseramente.

Annunci

E’ arrivata l’ora legale

rosaMi è venuto in mente questa cosa leggendo il commento della mia cara amica Dm al mio post di ieri.
Leggendo il suo commento ho pensato che una delle poche cose legali in Italia  è proprio l’ora.
Oggi ho visto che per 50 euro la gente vende il proprio voto.
Hai ragione cara amica se in Sicilia la gente per 50 euro è disposta a vendere il proprio voto è proprio vero quello che scrivi il mondo è così perchè è fatta da tanta gente che è disposta a vendere il proprio voto e a farsi comandare da chi non si impone per le proprie idee, ma con l’inganno.

Ci sarà qualcosa che distingue una persone che vende il proprio voto e noi che votiamo con coscienza, informandoci e pensando a lungo chi votare.
Strano però che tra le persona che conosco non abbia mai sentito parlare di vendita di voti e che nessuno si sia mai permesso di avvicinare qualcuno che conosco per provare a comprare il suo voto.
Ogniuno è l’artefice della propria vita, anche attraverso queste piccole cose uno sceglie in che società vivere.
Uno che vende il proprio voto però perde il diritto di lamentarsi e deve accettare qualsiasi cosa gli venga imposto da chi ha contributo ad eleggere, certo che 50 euro sono proprio pochi, ma si vede che sono persone che valgono molto poco, non di più delle persone che li pagano per votare.